mariaelena rosso

_DSC1741.jpeg

Maria Elena è la mia Dea, una musa ispiratrice che posa il proprio sguardo propiziatorio sul vulcano. Ciò che li lega indissolubilmente, come in uno stretto connubio di intenti, è la “chioma”, espressione terrena di bellezza e sensualità. Quella fluente dei capelli di Maria Elena e quella fumante del vulcano.

HOME 6.jpg

VINIFICAZIONE
Diraspatura a mano di ciascun grappolo e avviamento della fermentazione alcolica degli acini interi più sani mediante un piede di lieviti indigeno. Macerazione sulle bucce variabile, a seconda dell'annata e della qualità dell'uva,  tra i 15 e i 30 giorni in tini aperti, senza controllo della temperatura.

AFFINAMENTO
Successivo affinamento in legno usato di rovere (barrique e/o tonneaux) per un periodo variabile dagli 8 ai 12 mesi, alternato a brevi periodi in acciaio. Il vino rimane in bottiglia per almeno 12 mesi prima della commercializzazione.
Le annate successive alla 2018, affinano unicamente in acciaio. 

LONGEVITA'
Nonostante la particolare vinificazione che esalta più le caratteristiche sensoriali che quelle strutturali, il vino sta evolvendo in bottiglia secondo un trend migliorativo. I caratteristici profumi sono ad oggi intatti, la frutta rimane croccante ed invadente. Ne monitoreremo l'evoluzione per i prossimi anni. 

PRIMA ANNATA

2018

MariaElena_Rosso#3.png

IL VINO

IL PROGETTO

Un vino che riflette l’essere donna nelle sue forme più naturali. Questo è stato il principio ispiratore di un progetto che ha avuto in Maria Elena (mia moglie) la sua unica musa ispiratrice.
Ho pertanto rivisitato, in questa prospettiva, i parametri classici del vino rosso dell’Etna per renderli più simili all’essere donna. Questo non vuole essere sinonimo di semplicità, così come non lo è l’universo femminile, ma di armoniosa complessità e di struttura poliedrica. Moderato grado alcolico, tannino setoso, colore suadente e aromi di frutta rossa fresca, sono le caratteristiche volute. Nelle annate in cui le condizioni climatiche sono piuttosto estreme, è la Natura a decidere. A noi non rimane che assecondarne il volere evitando che il vino prenda strade indesiderate. 
Il vino non subisce filtrazioni nè chiarifiche, pertanto l'eventuale leggero deposito in bottiglia è sinonimo esclusivo di genuinità.

IL VITIGNO

Nerello Mascalese 100%